Zuppa di cuori. L'amore non è mai una minestra riscaldata

Zuppa di cuori. L'amore non è mai una minestra riscaldata

di Salvatore Zeola

Guenda è la classica donna ansia e sapone. La sua esistenza è insipida e monotona come le zuppe prodotte nell'azienda di surgelati in cui lavora. Anche la sua eterna relazione con il paleolitico Ray manca di sale. Tutto cambia quando, a causa della sindrome bipolare di cui soffre, la sua vita è sconvolta da un alter ego che prende letteralmente possesso della sua personalità: la signorina Bietti. La nuova arrivata rappresenta tutto ciò che Guenda non è mai stata: spregiudicata, sicura, disinvolta e priva di freni inibitori. Un vero e proprio ciclone che stravolgerà tutti gli ingredienti della sua quotidianità, trasformandoli in un mix esplosivo, un menu di cui lei stessa rischia di diventare la portata finale...