Nanni Moretti. Diario di un autarchico

Nanni Moretti. Diario di un autarchico

di Simone Isola

Amato e odiato, Nanni Moretti è una figura-simbolo del nostro cinema. I tic, le passioni, gli aneddoti ne hanno fatto un'icona generazionale in continua trasformazione, passando dal post-sessantotto al ribellismo degli anni'70, dall'epoca del riflusso alla stagione dei girotondi. Un percorso che arriva fino ad "Habemus papam" l'ultimo film che conferma Moretti come uno dei più lucidi osservatori della società italiana.