Confisca per equivalente e frode fiscale

Confisca per equivalente e frode fiscale

di Claudio Di Gregorio,Giovanni Mainolfi,Guido Rispoli

Il volume esamina, nel descrivere i tratti essenziali della frode, così come desumibili dall'impianto repressivo fissato dal D. Lgs.

74/2000 e, più in particolare, delle frodi carosello all'IVA, i fattori di criticità del quadro normativo previgente all'entrata in vigore della legge finanziaria 2008 sia sul piano della materiale repressione dei beneficiari effettivi delle condotte fraudolente sia sul piano del recupero del credito erariale. L'analisi dell'istituto è approfondita nelle sue prime applicazioni e nell'evoluzione normativa (l. 16 marzo 2006, n. 146; d. Lgs. 21 novembre 2007, n. 231, l. 23 luglio 2009, n. 99). L'esame viene poi esteso agli effetti che la confisca può sortire nel contrasto ai reati tributari, nel quadro degli strumenti cautelari apprestati dal legislatore nella lotta all'evasione e, più in generale, alla criminalità finanziaria, includendovi le indagini finanziarie e patrimoniali, anche a seguito delle norme introdotte, da ultimo, dalla L.13 agosto 2010, n. 136. L'opera, caratterizzata da un'ampia casistica, è rivolta agli avvocati e ai magistrati, agli organi di controllo, agli studiosi della materia tributaria e degli altri campi del diritto ad essa connessi, nella consapevolezza che l'introduzione nell'ordinamento giuridico dello specifico strumento di contrasto pone delicati problemi di applicazione, che travalicano la sfera repressiva e si estendono a quelle dell'accertamento e della riscossione.