Peer counseling della disabilità. La trasformazione di un'esperienza traumatica in una professione di aiuto

Peer counseling della disabilità. La trasformazione di un'esperienza traumatica in una professione di aiuto

di Maurizio Fratea

"Il libro narra, innanzitutto, una parte della mia esperienza di vita: adolescente quattordicenne appena 'liberato' dalla scuola dell'obbligo, pronto a soddisfare il mio bisogno di avventura nel mondo dei 'grandi'. Insieme all'avventura però mi attendeva un'altra decisiva esperienza che avrebbe inciso e orientato tutto il resto della mia vita. Sono stato 'attraversato' da un evento traumatico che ha interrotto la mia strada sbarrandomi il passaggio e costringendomi, una volta fuori pericolo, a cambiare radicalmente la mia vita in tutte le sue dimensioni. Sono rientrato a casa dopo circa undici mesi di degenza ospedaliera... è stato abbastanza semplice rientrare in famiglia ma è stato molto più faticoso e in parte vale anche oggi, ri-entrare nella società. Gli sguardi degli altri erano cambiati... chi mi evitava e chi mi si appiccicava addosso come se fossi tornato bambino... L'incontro con quell'esperienza ha cambiato il timone del mio viaggio costringendo la mia imbarcazione a cambiare rotta... Mi sono sentito chiamato a ri-organizzare la mia vita. Mi sento ri-nato... nato una seconda volta... da quell'esperienza ho cercato di trarre insegnamento e ho provato a costruire un 'modo/dispositivo' che possa 'agevolare' chi desidera prendere seriamente in mano le redini della propria vita e condurla da protagonista".