Dell'alimentazione. Il «Trattato popolare» di Jakob Moleschott tra Feuerbach e il nostro tempo

Dell'alimentazione. Il «Trattato popolare» di Jakob Moleschott tra Feuerbach e il nostro tempo

di Jakob Moleschott

Pubblicato per la prima volta nel 1850, il "Trattato dell'alimentazione per il popolo" di Jakob Moleschott fu tradotto in italiano da Giuseppe Bellucci, nel 1871, per i tipi dell'editore milanese Treves.

Di quell'edizione ormai introvabile, questo volume presenta la ristampa anastatica, accompagnata dalla nuova traduzione del saggio di Ludwig Feuerbach "Il mistero del sacrificio o l'uomo è ciò che mangia".

A partire dal Trattato di Moleschott, e nel tentativo di contestualizzare l'opera del medico tedesco, il libro offre un limpido excursus sull'evoluzione della biochimica, il puntuale commento di un clinico della nutrizione e un sapiente profilo della nutrigenomica - pensato, quest'ultimo, proprio sulla scorta della celebre sentenza di Feuerbach. Il "Trattato dell'alimentazione per il popolo", un testo affascinante e a lungo dimenticato, viene così riportato all'attenzione dei lettori grazie a un approccio che fa leva sulla diversità dei tagli disciplinari (antropologico, medico, filosofico), nel quadro del rinnovato interesse per la figura di Ludwig Feuerbach.