Storia delle scienze agrarie. Vol. 6: Le derrate agricole al centro del confronto scientifico e commerciale tra le potenze industriali.

Storia delle scienze agrarie. Vol. 6: Le derrate agricole al centro del confronto scientifico e commerciale tra le potenze industriali.

di Antonio Saltini

Il sesto volume comprende gli ultimi capitoli del precedente quarto volume. Primo tra gli altri, per importanza, quello che propone l'analisi delle lezioni con cui Henry Gilbert illustra, ai responsabili della ricerca agraria americana, le deduzioni ricavabili da cinquant'anni di sperimentazione alla stazione di Rothamsted. L'ampia serie dei capitoli nuovi comprende lo studio delle opere del fondatore della pedologia, Vasilij Vasil'evi Dokuaev, e di quello della microbiologia del suolo, anch'esso russo, Serghiei Nicolaevi Winogradsky. Costituisce elemento originale la minuziosa analisi della successione della costituzione degli organismi di sperimentazione tedeschi, francesi, inglesi e statunitensi. Un capitolo specifico ricorda il primo scontro ideologico nelle campagne europee commentando l'opera in cui Karl Kautsky, discepolo di Engles ed emulo di Marx, formula la teoria sul futuro dell'agricoltura socialista fondata sull'azienda collettiva, che Lenin saluta, immediatamente dopo la pubblicazione, come la "verità" della dottrina marxista per lo sfruttamento delle risorse agrarie.